Nigel Owens: L’arbitro gallese si ritira dal rugby internazionale dopo 100 test | Notizie Rugby Union

Nigel Owens è diventato il primo arbitro del sindacato di rugby a gestire 100 test quando ha diretto la partita Francia-Italia il mese scorso; Owens: “Arriverà un momento in cui è il momento di andare avanti, quindi l’arbitrato internazionale finirà adesso”.

Ultimo aggiornamento: 12/11/20 15:46

Nigel Owens ha chiamato il tempo nei suoi 17 anni di carriera di prova

L’arbitro Nigel Owens ha annunciato il suo ritiro dal rugby internazionale dopo aver preso in carico 100 partite di prova.

Welchman Owens, 49 anni, è diventato il primo arbitro del sindacato di rugby a raggiungere questo traguardo quando ha assunto la guida della partita della Coppa delle Nazioni d’Autunno tra Francia e Italia a Parigi il mese scorso.

Ora ha deciso di abbassare il sipario, con effetto immediato su una carriera di test iniziata 17 anni fa, in particolare prendendo la guida della finale della Coppa del Mondo 2015 tra Nuova Zelanda e Australia a Twickenham.

Owens disse: “Nessuno ha il diritto divino di andare avanti per sempre”.

“Arriva un momento in cui è il momento di andare avanti, quindi l’arbitrato internazionale finirà ora. Francia-Italia è stata la mia ultima partita di prova. Uscire a 100 è un buon momento per iniziare”.

Owens si è assunto la responsabilità della finale della Coppa del mondo di rugby 2015 quando la Nuova Zelanda ha battuto l'Australia

Owens si è assunto la responsabilità della finale della Coppa del mondo di rugby 2015 quando la Nuova Zelanda ha battuto l’Australia

“Non parteciperò alla Coppa del Mondo 2023. Non voglio esserlo. Spero ancora di governare in PRO14 e localmente in Galles in questa stagione, e forse anche nella prossima”.

“Continuerò sicuramente a giudicare nel gioco della community, perché quando sei così fortunato ad avere molto di qualcosa penso che sia molto importante che tu gli restituisca qualcosa.

“Farò anche un ruolo da allenatore con WRU, per aiutare alcuni degli arbitri più talentuosi e giovani che abbiamo qui in Galles, cosa di cui sono davvero entusiasta”.

Commentando la sua carriera di prova, iniziata con una partita tra Portogallo e Georgia nel 2003, Owens ha aggiunto: “Non ho espresso un giudizio per arrivare alle fasi principali, ma è chiaro che quando quei traguardi si verificano come quando ottieni la tua prima partita internazionale, è qualcosa di speciale. .

“Quando ho ottenuto le mie 50 partite a Dublino, l’ultima partita internazionale di Brian O’Driscoll è stata in Irlanda, quindi questa è stata un’occasione speciale, e ovviamente con il passare degli anni ho puntato ad andare alla Coppa del mondo di rugby, poi l’ultima.

“Dopo la Coppa del Mondo 2019, andando al Campionato del Sei Nazioni, probabilmente non vedevo l’ora di chiamarlo un giorno all’epoca, e improvvisamente ero in 98 partite di prova.

“Fortunatamente, ho avuto altre due partite e ho raggiunto quel traguardo, quindi ne sono orgoglioso. Ma soprattutto, ho reso orgogliosa la mia famiglia e la mia comunità, il che penso sia più importante”.

Live Currie Cup Rugby Union

11 dicembre 2021, 16:55

Segui la tua vita

Owens è stato elogiato dal leader mondiale della squadra di rugby Sir Bill Beaumont.

Ha detto: “Nigel è stato un incredibile ambasciatore del rugby, sia dentro che fuori dal campo, ed è diventato uno dei personaggi più famosi e rispettati del gioco negli ultimi due decenni”.

Ciò che rende Nigel così speciale non è solo la sua esemplare carriera arbitrale internazionale, ma anche il suo contributo al gioco e alla società come modello per i valori unici del rugby di integrità, passione, solidarietà, disciplina e rispetto.

“A nome di World Rugby, voglio ringraziare Nigel per la sua straordinaria dedizione, impegno, passione e amore per il gioco.

“Ai giocatori, agli allenatori e a tutti coloro che hanno partecipato alla partita internazionale mancheranno sicuramente il suo grande senso dell’umorismo, l’atteggiamento positivo e lo spirito unico con cui si è applicato in tutte le sue 100 partite da record come arbitro”.

Owens è apparso gay nel 2007 e ha parlato dell’inclusione nel rugby, dicendo: “È importante che siamo tutti trattati allo stesso modo ed essere giudicati sulla nostra personalità e non su nient’altro. Non sul colore della pelle, sul sesso, sulle credenze religiose o su chi Ovunque vieni.

“Questi problemi hanno impedito alla mia vita di crescere e mi hanno messo in un posto molto buio per molto tempo nella mia adolescenza e all’inizio dei vent’anni, ma ho avuto una seconda possibilità. Mi è stato permesso di essere quello che sono e penso che sia molto importante per tutti avere questa possibilità”.

READ  Top 30 migliori Lampada Da Letto del 2021: recensione e funzionalità intelligenti
Written By
More from Elpidio Greco

Paolo Rossi: muore all’età di 64 anni il campione italiano della Coppa del Mondo 1982 | notizie di calcio

Paolo Rossi, la stella della nazionale italiana vincitrice della Coppa del Mondo...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *