Mourinho tornò in Italia per estromettere il rivale Conte

Foto di Jose Mourinho: VCG

Jose Mourinho non è rimasto a lungo in gestione. A meno di un mese dalla sua partenza dal Tottenham, è stato annunciato che sarebbe stato allenatore della Roma nella prossima stagione.

“Siamo felicissimi e felicissimi di dare il benvenuto a Jose Mourinho nella famiglia rom”, ha detto in un comunicato il presidente e vicepresidente del club Dan Friedkin.

“È un grande campione che ha vinto titoli a tutti i livelli, Jose fornirà una straordinaria leadership ed esperienza per il nostro ambizioso progetto”.

“La nomina di Jose è un passo importante nella costruzione di una cultura vincente duratura e coerente in tutto il club”.

“Grazie alla famiglia Fredkin per aver scelto di guidare questo grande club e per essere parte della loro visione”, ha detto Mourinho attraverso il club.

Dopo gli incontri con la proprietà e [general manager] Thiago Pinto, ho subito capito fino in fondo le loro ambizioni per la Roma. È la stessa ambizione e motivazione che mi ha sempre guidato e, insieme, vogliamo costruire un progetto di successo nei prossimi anni.

“La straordinaria passione dei tifosi della Roma mi ha convinto ad accettare il lavoro e non vedo l’ora che inizi la prossima stagione.

“Nel frattempo, auguro il meglio a Paolo Fonseca e spero che i media apprezzeranno che parlerò più in tempo. Daji Roma!”

“Quando Jose si è reso disponibile, abbiamo subito colto l’opportunità di parlare con uno dei più grandi allenatori di tutti i tempi”, ha detto Pinto.

Siamo rimasti sbalorditi dalla voglia di vincere di Jose e dalla sua passione per il gioco: non importa quanti titoli abbia vinto, il suo obiettivo principale è sempre quello successivo, possiede la conoscenza, l’esperienza e la leadership per competere a tutti i livelli.

READ  Siamo stati la migliore squadra in Italia da mesi, ma siamo stati svuotati.

“Sappiamo che per costruire un progetto sportivo di successo ci vogliono tempo, pazienza e le persone giuste nelle posizioni giuste. Siamo assolutamente fiduciosi che Jose sarà l’allenatore ideale per il nostro progetto, sia vicino che lungo”.

È un ritorno in un paese in cui Mourinho era un eroe.

L’ultimo lavoro di Mourinho in Italia lo ha visto vincere una tripletta senza precedenti per l’Inter. I nerazzurri hanno vinto il titolo per la prima volta da quando Mourinho ha lasciato il club e rinnoverà la rivalità con Antonio Conte, a meno che non sostituisca Conte San Siro al posto del Tottenham, dove sostituirà Mourinho.

Certo, Conte ha sostituito Mourinho al Chelsea nel 2016, e non c’era molto amore perso tra loro quando il portoghese era a capo del Manchester United.

La loro guerra di parole è iniziata con la vittoria per 4-0 di Conte sul Chelsea allo Stamford Bridge. Mourinho ha detto di essere stato “umiliato” dai festeggiamenti della squadra italiana durante la partita di ottobre 2016.

Mourinho ha dichiarato a Sky Sports: “Non festeggiare in questo modo sul 4-0, puoi farlo 1-0, altrimenti sarà umiliante per noi”.

Poi la questione è scoppiata con i commenti di Conte sul terzino nigeriano Victor Moses, che Mourinho ha mancato durante il suo secondo incarico a Stamford Bridge.

“Ho notato il suo potenziale fin dai primi giorni del ritiro estivo”, ha detto Conte un mese dopo aver battuto il Man United per 4-0.

“Musa ha qualità importanti: tecnica, forza fisica, capacità di coprire i 70 metri dello stadio. Trovo incredibile che uno come lui venga trascurato”.

READ  Rugby World Cup 2023: l'Inghilterra pareggia contro il Giappone; Il Galles dovrà affrontare l'Australia. Irlanda e Scozia prendono il Sudafrica | Notizie Rugby Union

Il giocatore del Chelsea Conte vinse il titolo di Premier League quella stagione.

L’italiano ha preso di mira Mourinho direttamente più avanti nella stagione. “Due anni fa, il Chelsea era 10 °. Non può succedere di nuovo. Conosciamo le difficoltà e vogliamo assolutamente evitare la stagione di Mourinho con il Chelsea”.

Mourinho ha risposto. Quando è stato chiesto per i commenti, ha detto: “Non lo so”. “Posso rispondere in tanti modi diversi, ma non perderò i capelli a parlare di Antonio Conte”.

Conte era famoso per aver eseguito un trapianto di capelli, e ho preso i commenti di Mourinho come un velato riferimento ad esso.

La scintilla è stata poi rinnovata nel 2017 quando Mourinho ha preso di mira Annen Conte per infortuni.

“Non parlo mai di infortuni. Altri allenatori piangono quando un giocatore si infortuna”, ha detto Mourinho dopo la vittoria dello United sul Benfica in UEFA Champions League a ottobre.

“Non piango; penso che il modo per farlo sia ignorare gli infortunati e concentrarsi sui giocatori disponibili. Se voglio piangere e piangere come tutti gli altri, posso piangere per cinque minuti. Ma non lo faccio. . “

Conte non ha lasciato mentire i commenti di Mourinho, parlando invece la sera stessa.

“Penso che dovrebbe pensare alla sua squadra e iniziare a guardare a se stesso, non agli altri. Penso molto spesso, Mourinho”. [likes to concern himself with] Cosa succede al Chelsea.

Molte volte, anche la scorsa stagione. [Mourinho has] Per pensare alla sua squadra “.

Ce n’è stato di più l’anno successivo, quando Mourinho ha soprannominato Conte un “clown” nelle sue celebrazioni al limite del gennaio 2018.

READ  La Serie A completa l'accordo per vendere i diritti televisivi in ​​Italia con Sky Deal | notizie di calcio

“Perché non mi sto comportando come un clown in prima linea, significa che ho perso la mia passione”, ha detto il portoghese.

C’era di più, poiché Mourinho ha indicato che Conte è stato sospeso nel 2012 per partite truccate – un’accusa relativa al suo periodo alla Juventus quando ha giocato per il suo ex club Siena la stagione precedente.

Mourinho ha detto: “Quello che non mi è successo e non accadrà mai è che sono stato arrestato per aver sistemato i risultati delle partite. Questo non è successo a me e non accadrà mai”.

Conte ha risposto: “Penso che quando ci sono commenti di questo tipo, i commenti in cui cerchi di offendere la persona e non sai la verità, allora sei un ometto”.

“In passato era un piccolo uomo in molte circostanze. Oggi è un piccolo uomo e sicuramente lo sarà in futuro. Lo considero un piccolo uomo e lo considero un uomo di poca apparenza.”

Mourinho ha risposto di nuovo, anche se nel suo tentativo di porre fine alla loro faida.

“Quando non inizio, è molto divertente vedere altre persone dall’altra parte agire come vittime quando non sono vittime”, ha detto. “Ma, davvero, non mi sto divertendo. Ecco perché, per me, è finita.”

Non è finita se i due saranno entrambi in Italia la prossima stagione. Se questo è il caso, allora sicuramente ci sono i fuochi d’artificio.

Written By
More from Elpidio Greco

Paolo Rossi è morto all’età di 64 anni – guarda il video

Deceduto Età 64 anni Il grande calciatore italiano Paolo Rossi E addolorati...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *