Marie Michel Gagnon è “appassionata” con il 10 ° posto nella sua carriera sulle piste

Marie-Michèle Gagnon è entrata in questa stagione sciistica con il desiderio di raggiungere oltre 15 eventi di velocità al primo posto ed era determinata a unirsi all’élite sportiva. Ricorda anche che aveva molto da offrire dopo essere arrivata 18 ° nella pista femminile venerdì a Val d’Isere, in Francia.

Sabato, il canadese ha concluso al decimo posto della sua carriera in un minuto, 45,58 secondi, 88-100 secondi dietro la vincitrice italiana Sofia Gogia.

Gagnon ha detto ad Albin Canada dopo la gara: “Oggi è stata una grande prestazione per me. Sono così felice di essere stato in grado di mantenere la stessa posizione che avevo per tutta l’estate nelle mie gare”. “Oggi è stato un passo che dovevo fare.”

“Sono sempre stato veloce e costante nel mio cielo e mi confrontavo con le ragazze che ora stanno spazzando via e là fuori.”

Guarda | Marie-Michel Gagnon ha una giornata professionale in Val d’Isere:

Marie-Michel Gagnon di Lac Héchin, Queue, ha tagliato il traguardo sabato al 10 ° posto con un tempo di 1: 45.58 all’evento di Coppa del Mondo femminile a Val d’Isere, in Francia. 2:01

Gagnon, 31 anni, sentiva di aver attraversato l’angolo finendo 13 ° come la sua migliore carriera a Bansko, in Bulgaria, alla Coppa del Mondo sulla pista il 24 gennaio 2021. Sebbene la collina “dura, in pendenza e tecnica” si adatti a Gagnon e al suo gigante uno slalom migliore di Altri, non era completamente soddisfatta.

“Il mio obiettivo è essere molto meglio di 20, 30 o 13 anni”, ha detto a CBC Sports in ottobre. “Vedi a volte i pattinatori, soprattutto dal lato maschile, iniziano a vincere [downhill and giant slalom] A trent’anni. È un gioco di pazienza con gli eventi di velocità perché hai bisogno di chilometri in collina ed esperienza. “

READ  Rugby World Cup 2023: l'Inghilterra pareggia contro il Giappone; Il Galles dovrà affrontare l'Australia. Irlanda e Scozia prendono il Sudafrica | Notizie Rugby Union

Grenier e Crawford gareggiano domenica nel Super J

La svizzera Corinne Sutter è arrivata seconda sabato con un tempo di 1: 44.94, seguita dall’American Prize Johnson con un tempo di 1: 44.97.

Gagnon, l’unico canadese nella gara di sabato, era ansioso di tornare sulle piste dopo che abbondanti nevicate e forti venti hanno costretto alla cancellazione dell’evento Super-G – il primo sprint della stagione di Coppa del Mondo – all’inizio di questo mese a St. Moritz. Svizzera.

La compagna di squadra Valerie Grenier di Mont-Tremblant, Q e Candice Crawford di Toronto si uniranno a Ganyon per il torneo Super J di domenica. Sarà la prima partita di Super G di Grenier da quando ha perso tutta la scorsa stagione dopo aver fratturato lo stinco destro (osso dello stinco), lo stinco (osso dello stinco) e la caviglia nel febbraio 2019 durante un allenamento in pendenza a R, Svezia.

“Sono entusiasta di migliorare, soprattutto con il Super J domani”, ha detto Gagnon. “Sono contento di essere in un posto dove sto di nuovo sciando. È passato un po ‘di tempo dall’ultima volta che l’ho sentito”.

L’audacia di Goggia, intanto, l’ha portata alla sua prima vittoria nella disciplina in quasi due anni.

Un giorno dopo essere arrivato secondo in gara sulla stessa collina, il campione olimpico italiano ha ribaltato la situazione e ha sconfitto il campione svizzero di Coppa del Mondo sulle piste per 0,24 secondi.

Guarda | Sofia Jogia segna la sua ottava vittoria in Coppa del Mondo:

La campionessa olimpica italiana di piste, Sofia Gogia, ha vinto la sua prima gara di discesa in Coppa del Mondo sabato in Val d’Isere, in Francia, ha tagliato il traguardo con un tempo di 1: 44.70 2:12

READ  Collaborazione tra MV Agusta e Alpine

Alla fine di questa settimana, Jughia non era salito sul podio dalla sua vittoria a St.Moritz nel febbraio 2019.

È stata l’ottava vittoria di Goggia, un anno dopo la sua precedente vittoria in Coppa del Mondo al Super G di Crans-Montana, in Svizzera. Poche settimane dopo, ha dovuto interrompere la sua stagione dopo essersi rotta il braccio sinistro in un incidente.

Dopo che tutti i candidati sono caduti, la sconosciuta pattinatrice norvegese Cagsa Vikhoff Lee, che indossava il pettorale n. 30, si è avvicinata a Johnson dal podio, ma alla fine è rimasta indietro per 6-100 all’americana al quarto posto.

Molti concorrenti, tra cui il due volte campione del mondo Ilka Stuhek, hanno segnato tempi intermedi più veloci nella sezione di apertura piatta, ma nessuno ha eguagliato il ritmo di Gogia nel segmento ripido, poiché l’italiano eccelleva nelle curve pericolose.

Gli organizzatori hanno adattato una curva leggermente insidiosa alla fine del torneo, provocando la collisione di quattro corridori con la rete di sicurezza durante la gara di venerdì.

L’austriaca Nicole Schmidhofer si è infortunata al ginocchio sinistro alla fine della stagione, mentre altre due concorrenti – la campionessa in carica Federica Brignoni e l’americana Alice McKinness Doran – hanno scelto di non partire sabato.

Guarda | Schmidhofer taglia la barriera di sicurezza durante una collisione:

L’austriaca Nicole Schmidhofer ha sfondato un buco in una recinzione di sicurezza durante una caduta nella gara di discesa libera della Coppa del Mondo femminile a Val d’Isere, in Francia, venerdì. 2:42

Written By
More from Elpidio Greco

I fatti di un crimine annunciato in precedenza! Sportsking.gr

Negli ultimi nove anni la Juventus ha risolto tutte le competizioni in...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *