L’unico ristorante italiano di Born, Il Mulino, è stato chiuso per lavori di ristrutturazione per soddisfare la crescente domanda

La forte richiesta da parte dei commensali ha convinto un nuovo ristorante a Born a chiudere per un mese per ampliare la sua cucina.

Il Mulino è stato aperto a marzo come servizio da asporto e prevede di accettare prenotazioni di ristoranti a giugno, quando le restrizioni di chiusura hanno consentito il relax.

Tuttavia, il servizio da asporto è stato sospeso fino al 16 giugno, quando il North Street Restaurant prevede di aprire completamente il ristorante.

Proprietari de Il Mulino, a sinistra – Altino e Alda Nazarej, Anna e Franco Juliano

“È stata una sorpresa a dire il vero”, ha detto Anna Giuliano, comproprietaria.

“Il primo mese è stato molto affollato e ci siamo resi conto che la nostra cucina sarebbe stata troppo piccola per accettare prenotazioni per sederci, quindi abbiamo pensato che questo fosse il momento migliore per chiudere prima di riaprire per sederci.

“Vogliamo solo fare tutto bene”.

Il ristorante potrà ospitare fino a 60 persone quando riaprirà a giugno.  Foto: Il Molino
Il ristorante potrà ospitare fino a 60 persone quando riaprirà a giugno. Foto: Il Molino

Il Mulino sarà l’unico ristorante italiano a Bourne ed è una joint venture di Anna e suo marito Franco con Altino e Alda Nazeraj che possiedono ristoranti rispettivamente a Grantham e Sleaford.

Il volume della domanda di pizza e pasta pronta li ha convinti ad ampliare la capienza da 53 a 60 posti.

“Le nostre rosticcerie aprono alle 17:00, ma a quell’ora avevamo molte ordinazioni e avevamo finito l’impasto della pizza, quindi dopo le 5 del mattino nessuno poteva ordinare la pizza”, ha aggiunto Anna.

Il Mulino ha smesso di asporto fino all'apertura del ristorante il mese prossimo.  Foto: Keri Coupe
Il Mulino ha smesso di asporto fino all’apertura del ristorante il mese prossimo. Foto: Keri Coupe

“Alcune persone dicevano che dovevano aspettare tre settimane per provare la pizza!

“Abbiamo bisogno di più spazio per mettere più frigoriferi e congelatori perché quando apriremo, avremo un intero menu che include bistecche, pesce e frutti di mare e abbiamo bisogno di più spazio per la conservazione”.

READ  Eni e Saipem hanno unito le forze sui progetti di rimozione del carbonio in Italia - ingegneria chimica



More from Cirillo Buratti

Questo ospite sarà nello spettacolo mercoledì

Foto: ZDF / Frank Dicks Servire una ciotola piena ogni giorno. Questo...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *