L’italiano TIM ha schiaffeggiato una multa per mancato servizio universale

Telecom Italia (TIM) ha ricevuto presto a Natale dall’organizzatore un regalo non gradito AGCOM Quando viene informato che dovrebbe pagare una multa di 58.000 (71.000 dollari USA) per non aver rispettato l’obiettivo di qualità associato ai suoi obblighi di servizio universale.

per me risoluzione Pubblicato dall’Autorità in relazione ai rapporti 2019, TIM non ha raggiunto il proprio obiettivo di qualità del tempo medio di risposta alle chiamate in arrivo.

Punto di vista italiano: TIM ha avuto un anno difficile ?? Un’altra multa non aiuterà le cose.
(Fonte: neela jalilian Sopra Unsplash)

Apparentemente, il trigger ha riportato un tempo di risposta di 80 secondi, dieci secondi più lento del target di 70 secondi.

TIM sembra essere uscito relativamente poco: la decisione indica che la sanzione massima per tali violazioni è di 1,16 milioni (1,4 milioni di dollari).

Né è la prima volta che TIM viene multata per non aver rispettato un obiettivo di servizio universale. Mondo Mobile Web sottolineato Quella TIM è stata multata di 58.000 euro per lo stesso reato un anno fa.

L’AGCOM ha consentito che TIM abbia recentemente intrapreso iniziative per migliorare le proprie performance attraverso un “investimento economico significativo”, la riorganizzazione interna e l’attuazione di un piano di monitoraggio. L’operatore ha 60 giorni di preavviso per presentare ricorso contro la multa.

Anno misto

TIM sta sicuramente attraversando un periodo di fermento. L’ex operatore storico italiano sta attualmente lavorando per riparare un fornitore italiano di fibre con FiberCop e ha recentemente ricevuto il via libera per i piani dalla Commissione europea.

READ  Consolidamento dei pagamenti: vantaggi, svantaggi e sfide

Nel complesso, è giusto dire che questo è stato un anno difficile per l’operatore, duramente colpito dalla pandemia di coronavirus.


Vuoi saperne di più sul 5G? Dai un’occhiata al canale di contenuti 5G dedicato qui su
Lettura leggera.


In realtà, le vendite sono diminuite del 13% nei primi nove mesi di quest’anno, a circa 11,7 miliardi ($ 14,3 miliardi), rispetto allo stesso periodo del 2019.

I profitti sono crollati di oltre un quinto, a soli 5,1 miliardi (6,2 miliardi di dollari), nonostante gli sforzi per tagliare i costi. Telecom Italia ha accusato il costo della ristrutturazione della propria attività, nonché l’impatto di COVID-19.

Post correlati:

?? Anne Morris, collaboratrice editoriale, per Light Reading

More from Cirillo Buratti

Il futuro della città: dove sono finiti tutti i lavori?

Per diversi mesi dopo il referendum sulla Brexit, i banchieri giapponesi sono...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *