L’Italia si unisce a Eni, Snam e CDP per contribuire a guidare la transizione energetica, Energy News, ET EnergyWorld

Milano: Eni e Sanam Energy stanno collaborando con la società di credito statale CDP per lavorare su progetti di conversione energetica volti alla riduzione delle emissioni di carbonio.

Mercoledì i tre gruppi hanno dichiarato in una dichiarazione congiunta che coopereranno per produrre, trasportare e commercializzare idrogeno verde, nonché per utilizzare il gas nel trasporto ferroviario.

L’Italia punta a investimenti per circa 10 miliardi di euro (12,2 miliardi di dollari) nell’idrogeno entro il 2030 come parte della sua strategia per decarbonizzare l’economia mentre si sposta per eliminare gradualmente i combustibili fossili.

Cassa Depositi e Prestiti (CDP), controllata dal Tesoro italiano, è il maggior azionista del Gruppo Eni e la principale infrastruttura del gas Snam.

I tre gruppi hanno affermato che lavoreranno insieme per implementare terminali di rifornimento di idrogeno, gas naturale e GNL, nonché per costruire infrastrutture di fornitura di GNL a livello nazionale per il trasporto.

Svilupperanno anche unità di cattura e stoccaggio del carbonio (CCUS) per produrre idrogeno per ridurre le emissioni in settori difficili da decarbonizzare come le raffinerie.

L’accordo fa parte di un impegno più ampio per aiutare a raggiungere gli obiettivi europei di ridurre le emissioni di carbonio del 55% entro il 2030.

“La collaborazione tra le aziende è essenziale per raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione a livello nazionale ed europeo”, ha affermato Marco Alvira, CEO di Sanam.

Sanam, che genera la maggior parte delle sue entrate dal trasporto di gas in Italia, si è impegnata a spendere di più per nuove linee di business verdi.

Eni, che si è impegnata a ridurre le proprie emissioni di gas serra dell’80%, scommette su investimenti su larga scala nell’uso, stoccaggio e stoccaggio del carbonio per aiutare a ripulire il gas nel suo portafoglio quando il petrolio si ferma dopo il 2025. (USD = 0,8205 EUR)

READ  AM Best conferma i rating di credito di Assicurazioni Generali SpA e delle sue controllate

More from Cirillo Buratti

Questo ospite è in mostra lunedì

Foto: ZDF / Frank Dicks Servire una ciotola piena ogni giorno. Questo...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *