Chiusura: le otto differenze di Quarantine No.2 con Quarantine No.1 – Notizie – Notizie

Nella situazione Chiusura completa Per la seconda volta il paese dall’alba. Quali sono le sue differenze? L’attuale quarantena Con il mese di marzo?

La differenza prima

Il 13 marzo 2021, quando è iniziata la prima quarantena, c’è stato un altissimo grado di obbedienza, pazienza e comprensione delle misure restrittive dovute alla “paura” della Cina e dei milioni di vittime in Italia e in altri paesi europei.

Chiusura: morta nell’aria, sotto il tubo – foglie sotto osservazione

Ora, a prescindere dalla stanchezza dei cittadini e dal sollievo dalle emozioni, non esiste una tale … paura dall’esterno perché le morti nei paesi vicini sono limitate.

La seconda differenza

Il periodo di “blocco” è iniziato a marzo quando casi Il totale era solo 190 (il 13 marzo erano 73) e si temeva una graduale esplosione di casi e morti, come stava accadendo oltreoceano ma fortunatamente non è avvenuto.

Ora la nuova quarantena è stata completata Troppi casi L’ordine di 50.000 e circa 3.000 ogni giorno con un ordine per ridurre questi nuovi giocatori. C’è anche una chiara stima che nei prossimi giorni ci sarà un numero di morti giornaliero compreso tra 20 e 50 persone con tendenze in aumento e sovraffollamento in terapia intensiva.

La terza differenza

A marzo, il fulcro dell’epidemia è stato Attica Dove più del 60% dei casi è stato registrato durante il Salonicco E nelle province vicine, c’erano il 7% dei nuovi stabilimenti in tutto il paese.

Ora l’attenzione è sulle questioni Macedonia centrale (Circa il 50% dell’intero paese) e in Attica è stato ridotto al 25%. Un’indicazione dell’impressionante cambiamento nella mappa epidemiologica è che a Rodopi c’è stato un tasso di infezione di 1 su 100.000 abitanti a marzo, quando questo numero ha raggiunto i 600!

La quarta differenza

La scorsa primavera, tramite EODY e il Dipartimento della Protezione Civile, non si sono avute conoscenze sui singoli casi per ogni distretto, il che ha portato alla standardizzazione delle reazioni e all’adeguamento delle procedure, con la paura del “paziente della porta accanto”.

I cittadini ora sono pienamente consapevoli di ciò che sta accadendo nella loro zona, il che può portare all’autocompiacimento.

La quinta differenza

Nella prima quarantena c’è stata una significativa revisione delle misure restrittive da parte dei giovani, soprattutto di quelle La fascia di età è di 18-24 anni.

Ma dopo che le restrizioni sono state revocate a maggio, gran parte di questi gruppi di età ha iniziato a mostrare “disobbedienza” e reagire alle precauzioni sanitarie.

La sesta differenza

A differenza di quanto accaduto a marzo, l’attuale quarantena si svolge in un clima di relativa sorpresa e incomprensione da parte dei cittadini che vedono crescere il cerchio delle restrizioni con un futuro incerto. C’è un significativo contraccolpo da parte dell’opposizione mentre le teorie del complotto stanno diventando più diffuse.

La settima differenza

Nella fase iniziale e fino a tempi recenti esisteva un sistema relativamente adatto Traccia Casi di “foca” ed epidemie.

Con lo scoppio di questa situazione attuale Il sistema di rilevamento è stato quasi neutralizzato E il numero Problemi di orfani Si avvicina al 90%.

L’ottava differenza

A marzo i casi giornalieri erano compresi tra 50 e 150 al giorno (con un numero limitato di test) ea metà maggio si è arrivati ​​all’eliminazione dei casi.

Ora si sta avviando con Numero multiplo di casi Non ci può essere “respiro sibilante” per i giovani pazienti.

Inoltre, non è più del tutto chiaro se i casi siano stati ridotti in modo significativo dopo la fine delle tre settimane in cui è stato fissato il tempo di quarantena per un ritorno sicuro alla vita normale.

Spionaggio: come funzionava la rete – Dove “uscivano” i rapporti
seguire su Nel Google News E sii il primo a conoscere tutte le novità
Vedi le ultime notizie dalla Grecia e dal mondo, da

READ  Top 30 migliori Piastra A Induzione Portatile del 2021: recensione e funzionalità intelligenti
More from Celestina Locatello

Meteo: tempeste, neve e forti venti in arrivo – guarda dove – notizie – notizie

Il tempo peggiorerà con forti piogge e temporali che inizieranno stasera ad...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *